Chissà come fanno, quelli che non hanno i chilometri

Sono tornata in Italia e poi sono ri-atterrata qui in Canguria. Il tempo di sdraiarmi su tre sedili gentilmente offerti dagli amabili passeggeri Etihad che hanno disertato il mio volo il giorno di Pasquetta, ed eccomi qui: carne, ossa, schiena dolorante, un paio di brufoli da cattiva digestione e due valigie non ancora svuotate. E’…

Vota:

Una cosa che non pensavo mi sarebbe piaciuta: il corso prematrimoniale in Australia

Eccomi nel fantastico mondo della preparazione matrimoniale. Lo dico subito, io quando ho saputo di dover frequentare il corso prematrimoniale ho pensato all’ennesima scocciatura. Da mettere nello stesso sottoinsieme mentale con il colore dei centrotavola, i nastrini sulle bomboniere, le bomboniere stesse (perché ti sposi un terrone*, perché!?), le quindicimila partecipazioni da consegnare ai parenti…

Vota:

E il bentornata della Spagna

“Ma lo sapevi che hanno aperto questo posto con le birre a 40 centesimi?”   (Chi mi può rispiegare un attimo perché me n’ero andata da questo Paese magnifico?)

Vota:

Riflettendo e sperando che non si rompa lo specchio

– Tempo fa ri-bloggavo dopo mesi un post sulla pigrizia degli utenti medi di internet disoccupati e alla ricerca di un lavoro. Sulla scarsa propensione a cercare notizie certe, leggere i bandi, trovare gli indirizzi e le modalità per partecipare ad una selezione e la invece ben maggiore propensione alla lamentela, al commento disincantato, deluso,…

Vota:

We cannot reach any higher

Dopo circa 700 km macinati in un giorno (beh? cos’è quella faccia? Anche i co – piloti si stancano! Mica facile trovare sempre argomenti nuovi di conversazione, cambiare le stazioni radio, chiedere soste all’autogrill…), dopo cinque giorni trascorsi nella Campania Ridens a casa della family in law (e che sarà mai, mi sembra di sentire,…

Vota:

Quando. In cui. Ma no. Ma si. Ma su. Ma dai.

Le due settimane successive ad essersi laureata sono quelle in cui: – scopri solo dopo mezz’ora che e’ mezz’ora che stai guardando Luca Sardella blaterare di arachidi con la Volpe, e non ti senti in colpa. Al massimo in imbarazzo. – ti presenti agli amici di amici inserendo nelle prime tre frasi almeno una volta…

Vota:

La botta in testa

Tantissimi anni fa, papà prese una botta in testa e perse la memoria. Stavolta papà ha preso, sì,  una botta in testa, è stato in coma due giorni ma NON ha perso la memoria. Di ciò non è del tutto convinta mamma, che approfittandosene cinicamente ha oggi cercato di convincerlo all’acquisto di: – un suv BMW…

Vota:

And the winner is 5 aprile (part one)

Ieri, cinque aprile. Vado a dormire all’1, mi sveglio alle 7 e scrivo la parte conclusiva della tesi. Scrivo scrivo scrivo. Alle 11 va via la corrente e perdo due pagine. Don’t worry, riscrivo. Alle 13 ho  appuntamento con la Prof, mi sto vestendo, dopo aver salvato tutto, e mi suona il telefono.”Buongiorno chiamo dalla…

Vota:

Welcome to the South

Ieri sera ho visto “Benvenuti al Sud”. Io forse non valgo come buon esempio di settentrionale, visto che sono più realista del re (Virgh piccolina piena di spirito di contraddizione a mamma-Virgh: “Mamma mamma! Un giorno mi sposerò con un napoletano!” Mamma sgrana gli occhi e Virgh piccolina riprende: Vabbè mamma, o un napoletano o…

Vota:

Timori e tremori

Post in due versioni: analitica e sintetica (versione analitica di seguito) (versione sintetica in fondo al post, a partire dal PS) Riceviamo e volentieri pubblichiamo: C’è questa idea: andare in Argentina un anno. Senza passare dal via, partire ora, subito, e ciao a tutti. Non vedrei l’ora, in un qualsiasi altro momento della mia vita….

Vota:

Io penso delle cose sulle persone, e gliele dico. E di solito non ci rimangono male, anche perchè gliele dico solo nella mia testa. Con l'avvicinarsi del Natale ovviamente le persone preferite con cui mi sfogo e spiattello tutto sono i miei familiari. Non reagiscono mai. Anche perchè gliele dico tutte nella mia testa. E…

Vota: