Perché siete così ostili?

Seguo varia gente su Twitter e non ho potuto fare a meno di notare come nei 140 caratteri sia molto più facile scrivere in modo ostile. Chi ha molti seguaci è in genere qualcuno che ce l’ha con il mondo. E per emergere non devi solo “avercela” con il mondo, devi anche usare l’esagerazione, l’ironia…

Vota:

Sognare in piccolo

Negli ultimi giorni mi sono ritrovata a pensarci spesso. Da sogni grandi ultimamente sono passata ad avere sogni piccoli. Mi sveglio, mi faccio il caffè, mi godo gli uccellini che cinguettano, inveisco contro i figli dei vicini che si cimentano con pessimi risultati al flauto (non te sì bon, moaghea!), mi rincuoro pensando che prima o…

Vota:

Il papà di provincia

Sabato sera: arriviamo un po’ sfranti all’orario della cena. (Inizio ampio cappello introduttivo) Io sono atterrata a Bergamo venerdì pomeriggio (dopo quattro ore e mezza di volo), e lì, nel diluvio (che come benvenuto dopo i venticinque gradi canari non è male) mi ha infilata in macchina CON QUARANTA MINUTI DI RITARDO in mezzo ai…

Vota:

L’addition, s’il vous plaît

Stasera, mentre cenavo da sola circondata da camerieri superservizievoli che mi spostavano la sedia, mi chiedevano se andava tutto bene dopo ogni piatto, se ero soddisfatta, se volevo ancora, se desideravo il caffè etc etc etc… mi sono sentita una di quelle signore di mezz’età che va a farsi la vacanza nel Sud della Francia…

Vota:

Decidi tu per me

Sono nel bel mezzo di una decisione. (Ah, per la cronaca, il viaggio è andato benissimo, l’orsacchiotto era super contento – e voglio vedere! Quando gli ricapita una fidanzata che lo coccola così? Mai, la risposta è mai, visto che dopo di me non crescerà più l’erba- la città meravigliosa come sempre, e anche se…

Vota:

Dev’essere terribile

Insomma è passata una settimana da quando ho iniziato a fare (per niente) frequenti spostamenti dal cuscino uno al cuscino due del divano fino al letto, dal letto al cuscino uno del divano, così, senza soluzione di continuità. Stavo benissimo. Ma giovedì sera, a soli quattro giorni dall’inizio del mio personal training in fancaz*ismo (non…

Vota:

Riflettendo e sperando che non si rompa lo specchio

– Tempo fa ri-bloggavo dopo mesi un post sulla pigrizia degli utenti medi di internet disoccupati e alla ricerca di un lavoro. Sulla scarsa propensione a cercare notizie certe, leggere i bandi, trovare gli indirizzi e le modalità per partecipare ad una selezione e la invece ben maggiore propensione alla lamentela, al commento disincantato, deluso,…

Vota:

Lista di cose da fare prima dei 30 anni: Virgh risponde

Già. A quanto pare ben trentasette persone sono arrivate sul mio blog cercando questa fantomatica lista. E, come al solito dato il buon cuore, rispondo*. 1) Un trio. So che è la risposta che state cercando e quindi non giriamoci intorno. La metto al primo posto così state tranquilli. 2) Un figlio. Ammettiamolo: i papà…

Vota:

Abusi di incisi (non lo deve sapere, non lo deve sapereee)

Non sono molto brava con le parole, ma sento l’urgenza di fermare questo momento. E le parole che mi vengono in mente sono “paura” e “forse”. Non diventerò una romanziera russa (se non altro per la cittadinanza) ma ecco che già sento un piccolo sassolino uscire dal mio corpo. Devo avere un colesterolo di parole…

Vota:

Sono stata a Londra e mi sono venuti tanti pensieri

Eccomi tornata, oh come ti vedo rilassata mi ha detto l’irlandese con cui parlo ogni settimana ore 14 orario di Greenwich . Ho fatto un giro proprio bello, non è andato storto niente, c’è stato il sole a Matera, il sole il giorno che abbiamo deciso di andare al mare, abbiamo fatto il bagno (“Com’è…

Vota: