“Evitamento”

Nel lungo volo dell'andata verso l'Italia... (un sentito grazie ad Air China per essere dei grandissimi fetentoni! - Breve storia triste del mio volo Air China- Al check in mi dicono che a Shanghai dovrò prendere la valigia al nastro di consegna e rifare il check in. Ma scusi, è un volo in transito... Sì, ma con … Leggi tutto “Evitamento”

E allora?

"Casa nuova, vita nuova", si dice. E' da dieci giorni che abbiamo cambiato casa. Siamo passati da un bilocale minuscolo arredato nella zona più ambita della città (quella con i locali, i ristoranti bio, le caffetterie con le sedie in alluminio, le lavagne grandi, i camerieri con le bretelle e i caffé dai quattro dollari … Leggi tutto E allora?

Virgawards: libri

Ho notato che tra le chiavi di ricerca più popolari sul mio blog c'è "Da leggere prima dei 25 anni: libri". Wow, che invito a nozze! Io però venticinque anni non li ho più. Allora farò una lista per 25 stati d'animo. Uhm, forse meglio di no, venticinque sono tanti. Facciamo 10. Dieci pensieri che … Leggi tutto Virgawards: libri

Che bello, piove!

Dopo giorni di caldo soffocante ("Non smetterà di fare così caldo fino a fine febbraio, ha gracchiato tronfia la voce del radiogiornalista l'altro giorno") oggi piove. Tuoni, lampi, boati del cielo, ticchettio delle gocce sui vetri: ah, che pace. Non avrei mai immaginato di sentirmi così sollevata e grata per la pioggia... come cambiano i … Leggi tutto Che bello, piove!

Sognare in piccolo

Negli ultimi giorni mi sono ritrovata a pensarci spesso. Da sogni grandi ultimamente sono passata ad avere sogni piccoli. Mi sveglio, mi faccio il caffè, mi godo gli uccellini che cinguettano, inveisco contro i figli dei vicini che si cimentano con pessimi risultati al flauto (non te sì bon, moaghea!), mi rincuoro pensando che prima o … Leggi tutto Sognare in piccolo

Virgawards: personal edition

Siamo al 20 dicembre. Credo di aver imparato delle cose importanti quest'anno, e vorrei portarmele in valigia per l'anno prossimo. la gratitudine: è successo un mesetto fa.  Era tardo pomeriggio, avevo finito di lavorare e invece di scendere in fretta dall'autobus per fare la spesa e andare a casa, sono andata in spiaggia. Mi sono tolta … Leggi tutto Virgawards: personal edition

Domani torno in Italia

Domani pomeriggio prendo l'aereo e sabato mattina atterrerò a Milano. Torno in Italia. Era un viaggio che era stato pianificato per fine agosto ("Sto un mesetto con te e poi vado in Inghilterra a studiare") e che poi è stato spostato a fine Novembre ("Visto che l'abbiamo già pagato sto viaggio, almeno facciamolo coincidere con … Leggi tutto Domani torno in Italia

Meraviglia: fragilità immaginata che fa trattenere il fiato e si trasforma in applauso

Qualche giorno fa sono andata al circo. E, come sempre, mi sono commossa, emozionata e ho applaudito con tantissimo (sì, venire al circo con me è più imbarazzante che andarci con una bambinetta di cinque anni, regredisco completamente) entusiasmo. Da bambina mi affascinavano i colori, mi colpiva l'odore, rimanevo imbambolata a fissare dettagli inutili come … Leggi tutto Meraviglia: fragilità immaginata che fa trattenere il fiato e si trasforma in applauso

Oh, you look so young!*

(Baby, I am young!) Così mi ha detto Gegia [come sempre, in questo blog, i nomi di luoghi e persone sono cammuffati, ma lei sembra veramente Gegia], la ragazza dal Taiwan con cui lavoro, quando ha saputo che il mese prossimo farò 32 anni. Com'è questo lavoro? Non so neanche se lo posso definire lavoro, … Leggi tutto Oh, you look so young!*

E poi ci sono certe sere

C'era una vecchia canzone dei Neri per caso che diceva "Se tu stasera ti senti sola, e il futuro ti fa un po' paura..." che forse servirebbe da colonna sonora, ma è meglio non ascoltarla, per paura di mettermi a singhiozzare o semplicemente a tirare su col naso, cercando di fare meno rumore possibile, per … Leggi tutto E poi ci sono certe sere