Post it mentali: cosa ho imparato nel 2016 (più selfie)

  • Ricorda di portarti sempre una cremina solare in borsa. Perché in Nuova Zelanda FA freddo. Certo. Fa freddo tutte le settimane dell’anno, esclusa quella in cui ci vai tu.

Un mio selfie al ritorno dalla Nuova Zelanda.

  • Abbi sempre rispetto di chi ha studiato matematica, ha frequentato il liceo scientifico, si è iscritto ad una facoltà che prevedesse esami di matematica, analisi, o comunque fa calcoli. Studiare matematica è difficile. Lo è di più se hai trent’anni e l’ultimo giorno del liceo (classico-linguistico) hai buttato il libro di matematica dicendogli: “MAI PIU’!”. Ci ho messo tre mesi a preparare un esame di ammissione all’università di soli calcoli e grafici. Corollario: siccome poi non mi sono iscritta al corso di laurea previsto, almeno questa opinione l’ho confermata -> la matematica non serve a niente (ed è faticosa).

Ecco un mio selfie dopo aver scoperto di essermi chiusa in casa tre mesi a studiare matematica per un corso a cui non mi sono mai iscritta.

 

  • Abbi sempre un vestitino carino o almeno dei gioielli in valigia, anche per i viaggi in mezzo alla natura. Potrebbe darsi che lo stesso fidanzato che a casa poche ore prima ti ha detto: “Metti solo felpe e scarpe comode in valigia, tanto staremo solo in giro per parchi“, una volta giunti all’aeroporto ti dica: “Ah, mi ero dimenticato di dirti che una di queste sere siamo invitati a cena dal mio capo nel suo ristorante preferito”.

Un mio selfie dall’aeroporto mentre cerco il self control in borsa.

 

  • Rompi pure le scatole agli hotel quando non si comportano come dovrebbero. Nella vita ho sempre evitato i conflitti, e da brava Proletaria mi sono sempre messa dalla parte dei lavoratori (“Poverini, sarà capitato…“). L’Orso invece no, in quanto Piccolo Lord dentro. Nell’appartamento che avevamo prenotato il primo week end in Australia ci hanno fatto entrare tre ore dopo perché si erano dimenticati di fare le pulizie. Io ho detto “Massì, poverini, lascia perdere“, il Piccolo Lord invece ha chiamato la Reception e ha detto che non è possibile far aspettare tre ore. La mattina dopo, che casualmente coincideva anche con la mattina in cui l’Orso mi ha fatto la Proposta con cofanetto, ginocchio, anello e domandona, abbiamo trovato una bottiglia di vino ad aspettarci con un biglietto di scuse, omaggio dell’albergo.

Mio selfie quella mattina.

 

  • Su Airbnb prendi solo appartamenti. Se prendi una stanza in un appartamento in cui c’è anche il proprietario, potrebbe capitarti di essere svegliata quattro volte nel corso della notte dagli amici Vladimir, Igor, Darko e Boris ubriachi della proprietaria che hanno scambiato la tua camera da letto per il bagno. Ripeto, su Airbnb prendi solo appartamenti e mai stanze.

Selfie mio quando alle quattro di notte uno slavo ubriaco ha spalancato la porta della camera dove stavo dormendo.

E voi: cosa avete imparato di fondamentale nel 2016?

 

 

 

Annunci

4 pensieri su “Post it mentali: cosa ho imparato nel 2016 (più selfie)

  1. giuliacalli ha detto:

    Io nel 2016 ho confermato definitivamente l’insegnamento per cui “mai dire mai”, perché per me vuol dire solo tirarsela dietro. Per cui “mai tornerò a vivere in Italia” si è trasformato in tornare a vivere in Italia, per il momento.
    Insomma, vivere alla giornata sempre, se no mi porto sfiga da sola 😉

    Tanto rispetto per il selfie verde, altro che auto-controllo!

    Liked by 1 persona

    • virginiamanda ha detto:

      Ma sai che hai ragione? Anch’io ho detto tanti “mai più” che si sono puntualmente verificati! Nel mio caso uno dei più eclatanti è stato “mai più con un ingegnere…” e infatti! 😀

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...