Cronache dal chiosco

– C’è un tizio, un tale Ben, Sam o Tom (nessuno l’ha capito) che da due mesi tortura le persone che vengono in spiaggia (e anche noi che ci lavoriamo) perché ha perso un drone. La prima volta ho pensato intendesse un neurone, ma no, intendeva proprio drone. Ci chiede se l’abbiamo visto, se per favore, quando lo troviamo glielo diciamo. Tutti si sono messi a cercare ‘sto drone che -dice lui, Ben, Sam o Tom Comesichiama – vale duemila dollari. Io forse sono l’unica a pensare che sia una fregnaccia. E che se non lo è sei comunque un imbecille a perderti un drone da duemila dollari, quindi meglio per te che sia una fregnaccia.

Che soci. Il chiosco è tenuto da due soci. Frank e Andy [nomi di fantasia] che chiameremo Frango e Antò, per italianizzare. Sono giovanissimi (dentro) e in totale avranno almeno duecento anni d’età. Quando Frango non c’è (i topi ballano, no scherzo, non ci sono topi… ahahah, no veramente, mamma stai serena!), Andy passa il tempo a dire: “Ma guarda cosa ha combinato Frango, è proprio invecchiato, ormai è rimbambito, tu non dire niente, annuisci, dagli retta, lui ormai non c’è più col cervello, ormai, che ci vuoi fare, è andato…”. Quando Andy non c’è, Frango non fa altro che ripetere: “Ma guarda cosa ha combinato Antò, è proprio invecchiato, ormai è rimbambito, tu non dire niente, annuisci, dagli retta, lui ormai non c’è più col cervello, ormai, che ci vuoi fare, è andato…”. E io che faccio? Non dico niente, annuisco, do’ retta a tutti e due, e rido di sottecchi.

Come non farsi venire in mente Villa Arzilla?

– I papà. Porque vache i papà australiani. Tonici, slanciati, biondi e abbronzati, con una mano tengono la tavola da surf e con l’altra il pupo. E tu ti sei già innamorata e nella tua testa hai già figliato con quindici di loro quando arrivano al chiosco e ti chiedono se possono comprare… una banana.

Che jé vuoi dì?

Aiscrim. Tra le gioie della vita che ti rimettono a posto nel mondo c’è quella di vedere i bimbetti di due/tre/quattro anni arrivare barcollanti con le mani in alto verso il frigo dei gelati, con un sorriso da orecchio ad orecchio e che vanno in iperventilazione mentre dicono “Mam deddi aiscrim aiscrim aiscriiiiiim!!!”. Che bello il mondo quando ogni conflitto bellico poteva essere risolto da un gelato e quando la scelta più difficile della giornata era il gusto del gelato.

Autore: virginiamanda

Arrivata per ultima in una famiglia dove il regalo più frequente è una valigia, si ritrova con tutti i difetti della figlia minore (ehi! Guardatemi! Sono qui! Sono divertente anche! Sto su un piede solo! Guardatemi!) più tutti i difetti della vagabonda (ma in quale casa avrò lasciato quella valigia/quei libri/quei vestiti/questi stivali). Pur essendo veneta non è leghista, pur avendo fatto il classico non sa il greco, pur avendo fatto l'università non sa ancora scrivere correttamente, pur avendo un papà che legge il Giornale non è berlusconiana, pur avendo lavorato al check-in di un aeroporto non ha ancora imparato a non farsi sgamare con i kg di troppo in valigia, pur avendo preso parecchi treni ed aerei non ha ancora imparato a non perderli, pur avendo traslocato almeno trenta volte non ha ancora imparato a farsi una valigia essenziale, pur amando viaggiare non ha ancora imparato a guidare, pur avendo avuto "varie" storie sentimentali continua a dire: è la prima volta che sono così cotta/perduta/innamorata. Spera di re-incarnarsi un giorno in Amanda Lear e/o in Shakira

4 thoughts on “Cronache dal chiosco”

  1. Frango e Antò stupendi! Mi ricordano il Presidente della società dove lavoravo prima, di quasi 80 anni che, riferendosi al Segretario del Consiglio di Amministrazione commentò: “Basta con ‘sti vecchi!”
    Ben/Tom/Sam ha sicuramente perso un drone ora… perché i neuroni deve averli persi già da mò🙂

    Liked by 1 persona

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...