La difficoltà di dire le cose

Magari capita solo a me.

Ma a volte mi trovo davanti a scelte che richiedono approfondite valutazioni.

Te le rigiri in testa per un po’, chiedi consigli, e poi alla fine: decidi.

Però, una volta deciso, comunicarlo alla persona interessata mi crea agitazione, preoccupazione, pure un po’ di paura.

Ho letto ieri che la preoccupazione si alimenta di paure. E’ vero. A volte devo dire una cosa semplice come: ” Mi licenzio”, oppure “Parto”. Ma non ci riesco.

Stuff No One Told Me:

(Stuff no one told me)

E ci rimugino sopra tantissimo. Faccio sogni strani, mi si affanna il respiro.

Ad un certo punto, nei casi più complicati, scoppio a piangere.

 

Quanto è difficile dire le cose, eh?

learn to let go:

(Stuff no one told me)

Autore: virginiamanda

Arrivata per ultima in una famiglia dove il regalo più frequente è una valigia, si ritrova con tutti i difetti della figlia minore (ehi! Guardatemi! Sono qui! Sono divertente anche! Sto su un piede solo! Guardatemi!) più tutti i difetti della vagabonda (ma in quale casa avrò lasciato quella valigia/quei libri/quei vestiti/questi stivali). Pur essendo veneta non è leghista, pur avendo fatto il classico non sa il greco, pur avendo fatto l'università non sa ancora scrivere correttamente, pur avendo un papà che legge il Giornale non è berlusconiana, pur avendo lavorato al check-in di un aeroporto non ha ancora imparato a non farsi sgamare con i kg di troppo in valigia, pur avendo preso parecchi treni ed aerei non ha ancora imparato a non perderli, pur avendo traslocato almeno trenta volte non ha ancora imparato a farsi una valigia essenziale, pur amando viaggiare non ha ancora imparato a guidare, pur avendo avuto "varie" storie sentimentali continua a dire: è la prima volta che sono così cotta/perduta/innamorata. Spera di re-incarnarsi un giorno in Amanda Lear e/o in Shakira

2 thoughts on “La difficoltà di dire le cose”

  1. Mamma mia se è difficile! Nella testa la decisione presa magari ci galvanizza pure, ma poi l’idea di condividerla con gli altri – e che magari non la possano prendere con lo stesso spirito positivo – a me crea proprio un blocco di nervi nell’esofago!

    Liked by 1 persona

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...