Virgawards – 6

Rassegna in versione ridotta perché sono in partenza per il regno degli uomini col kilt.

Chi non si ritrova in questo racconto così simile alla vita reale? Io, io, io, io ecco, io sì.

Ho sempre voluto essere l’ultima.

Incredibile. E soprattutto, mi ricorda di quale pesantezza anche io sia capace…

966_529797230533721_168624530832386794_n.jpg (960×706):

(Non ho gli accenti alla spagnola e vado di fretta)

Bellissimo reportage fotografico di quanto siamo ossessionati dai nostri cellulari.

Babycakes Romero cultura inquieta

Speciale menzione “un momento per sorridere nella bruttura del mondo moderno”:

 

  • Davanti alla biblioteca un ragazzino (con al guinzaglio un cane che mi guardava un po’ sconsolato) seduto sulla panchina, bacia appassionatamente la ragazzina seduta a fianco. Il cane si allontana il più possibile dello spazio permesso dal guinzaglio e mi guarda come per dire: “Ho capito che volevano i loro spazi”.

Due ragazzini, che si baciano davanti ad una biblioteca e un cane.

Si può volere di più dalla vita?

Sì, e infatti è arrivato l’Orso.

Autore: virginiamanda

Arrivata per ultima in una famiglia dove il regalo più frequente è una valigia, si ritrova con tutti i difetti della figlia minore (ehi! Guardatemi! Sono qui! Sono divertente anche! Sto su un piede solo! Guardatemi!) più tutti i difetti della vagabonda (ma in quale casa avrò lasciato quella valigia/quei libri/quei vestiti/questi stivali). Pur essendo veneta non è leghista, pur avendo fatto il classico non sa il greco, pur avendo fatto l'università non sa ancora scrivere correttamente, pur avendo un papà che legge il Giornale non è berlusconiana, pur avendo lavorato al check-in di un aeroporto non ha ancora imparato a non farsi sgamare con i kg di troppo in valigia, pur avendo preso parecchi treni ed aerei non ha ancora imparato a non perderli, pur avendo traslocato almeno trenta volte non ha ancora imparato a farsi una valigia essenziale, pur amando viaggiare non ha ancora imparato a guidare, pur avendo avuto "varie" storie sentimentali continua a dire: è la prima volta che sono così cotta/perduta/innamorata. Spera di re-incarnarsi un giorno in Amanda Lear e/o in Shakira

7 thoughts on “Virgawards – 6”

  1. Tornando a casa con una borsa della spesa piena di carta igienica mi sono imbattuta nella stessa scena, senza cane, solo che i due avevano una trentina d’anni almeno. Mi hanno messo di buon’umore!
    E mi hanno pure fatto venire un mezzo magone, che fino a 2 mesi fa su quella panchina c’ero io, più o meno.

    Liked by 1 persona

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...