Massì, e fu così

Massì,  prenotiamo questo pacchetto terme che scade a fine febbraio.

Facciamo in Italia,  dai.  Io non sono mai stata a Viterbo,  facciamo lì, no?

Massì.

 

Il primo di febbraio non si può,  facciamo il secondo week end?  Massì.

Poi alla domenica saremo stanchi,  ceniamo in albergo, che dici?  Massì.

 

E fu così che ci trovammo in un salone seminato di petali di rosa,  in mezzo ad attempate coppie di cui lei camicia leopardata munita e lui tatuaggio al braccio in vista munito,  scollature,  tacco quattordici cm e unghie… pure, in una serata in compagnia del famosissimo astrologo di (nientemeno! ) Diva & Donna, che con opportune slides istruiva i commensali sul fine argomento:”Come non farsi fare le corna nel 2016″.

 

Per non farci mancare nulla,  ogni tanto interveniva il solerte assistente.

Al pianobar.

Cari singles,  confesso che vi ho invidiato.

E come dice l’astrologo Riccardo:”viva l’amore! “. E vai, tutti in coro, con un pezzo di Alan Sorrenti!!!

 

 

Autore: virginiamanda

Arrivata per ultima in una famiglia dove il regalo più frequente è una valigia, si ritrova con tutti i difetti della figlia minore (ehi! Guardatemi! Sono qui! Sono divertente anche! Sto su un piede solo! Guardatemi!) più tutti i difetti della vagabonda (ma in quale casa avrò lasciato quella valigia/quei libri/quei vestiti/questi stivali). Pur essendo veneta non è leghista, pur avendo fatto il classico non sa il greco, pur avendo fatto l'università non sa ancora scrivere correttamente, pur avendo un papà che legge il Giornale non è berlusconiana, pur avendo lavorato al check-in di un aeroporto non ha ancora imparato a non farsi sgamare con i kg di troppo in valigia, pur avendo preso parecchi treni ed aerei non ha ancora imparato a non perderli, pur avendo traslocato almeno trenta volte non ha ancora imparato a farsi una valigia essenziale, pur amando viaggiare non ha ancora imparato a guidare, pur avendo avuto "varie" storie sentimentali continua a dire: è la prima volta che sono così cotta/perduta/innamorata. Spera di re-incarnarsi un giorno in Amanda Lear e/o in Shakira

4 thoughts on “Massì, e fu così”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...