Il cielo di Londra

Eccomi qua di nuovo.
Cielo grigio stamattina.
Non si finisce mai di conoscerla questa città. Ancora due, tre giorni e poi sarà Italia. Altri due giorni e poi Argentina.
Sono ancora frastornata, finire l’ultimo giorno di lavoro alle 19 e svegliarsi alle 04:00 per prendere un volo… no, non stata un’idea vincente!
Ma ora sono qua, l’esame è stato lunghissimo e io avevo troppo sonno sulle spalle per essere al 100% e la frase che è rimbombata di più nella mia testa mentre aspettavo l’inizio è stata: “ma chi me l’ha fatto fare?”.
Poi quando ero lì, seduta al mio banchetto mentre l’orologio faceva tic tac e fuori il cielo azzurro e le punte degli alberi sventolavano come il ventaglio che mi ero saggiamente portata, ecco che la stanchezza è passata in secondo piano. Sono qui, ora, con questo esame davanti, e mi devo concentrare, punto.
Ho fatto tutte le parti, una l’ho finita prima del tempo, una appena appena in tempo e mi sembrava di essere a Masterchef dopo il Pressure test quando ti dicono “Mani in alto”, con lo stesso cardiopalma.
Speriamo bene, che t’aggia dì.

E ora qua, ancora in ripresa.

Perché non è tutto finito, tzè, macchè! Ancora moduli da compilare, lettere da scrivere, infinite liste da riempire, documenti da scannerizzare e poi forse (forse!) la luce arriverà sull’Autostrada del Sole in direzione Fiumicino (perché è l’Autostrada del Sole quella che devo prendere, vero!?) (Per fortuna non sono io a guidare…) e poi finalmente sarà Buenos Aires, la città a cui ho sempre pensato di appartenere, pur senza esserci mai stata.
Non mi tradire.

5 thoughts on “Il cielo di Londra

  1. ma che stai combinando tu in giro per il mondo?! Dimmi la verità, sei una che lavora meglio quando è sotto pressione? ahahha! ora riposati, goditi il sole del sud e
    i sapori veri . Un caro saluto.

    Mi piace

  2. Buenos Aires! ❤ ci sono stata a ottobre scorso, mi ha spaventata all'inizio e allo stesso tempo attratto irrimediabilmente! Ci andrai in vacanza oppure ti stabilirai lí per un po'? Buon viaggio!

    Mi piace

  3. un gigante in bocca al lupo e complimenti per la tenacia!
    L´impatto con Buenos Aires e´ stato forte per me: un alternarsi di pianti e sorrisi…buon viaggio e buona scoperta

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...