Chi non ha plan, ha denti

L’Orso è partito domenica scorsa.
Ogni volta che deve stare via per più giorni e dobbiamo stare lontani per un po’ di tempo io mi gioco la carta della “vedova abbandonata ed infelice”.

Ma solo in sua presenza.

In realtà io non vedo l’ora di stare da sola.
Le giornate diventano improvvisamente lunghissime, e magicamente ho il tempo di fare mille cose che di solito rimando rimando rimando rimando…

Quindi nella mia testa immagino di finire i tre libri che ho iniziato, studiare il libro di svedese e fare tutti gli esercizi, preparare il programma del prossimo mese, mettere tutto on line, acquistare i voli in sospeso per Gennaio e Febbraio, prenotare l’albergo di Lisbona (Yuppi! Andiamo a Lisbona, forse, aspettiamo perché l’ultima volta che dovevamo andarci poi è successa una disgrazia…), pulire casa, mangiare sano, non mangiare pasta per una settimana (piatto di cui si compone la dieta monotematica orsiaca), fare tutte le telefonate che avevo in sospeso, guardare i programmi che non piacciono all’Orso (Che tempo che fa, ogni cosa presente su Real Time…), riordinare in camera, fare due dieci quindici lavatrici, dimagrire due chili, fare colazione senza interferenze, avere tutto il lettone solo per me, andare a letto nel più completo silenzio, all’ora in cui voglio io, senza rumori per casa, presto, così da svegliarmi riposata senza stress e pronta per andare a lavoro…

Seeeeeeeeeeeeeee…
Mi sono ammalata.
E l’Orso chiamava su Skype quando tornava in albergo.
A MEZZANOTTE.
Il che mi ha permesso di dormire ben cinque ore a notte.

Tra influenza che covavo e rinc*****mento psico-fisico mi sono ricordata di fare una lavatrice.
Che mi ha guardato con occhio pietoso dall’oblò la mattina SUCCESSIVA, per ricordarmi che quei panni erano dentro, lavati e centrifugati da ALMENO DIECI ORE.

Ecco, questo sì, un proposito su mille sono riuscita a mantenerlo: non ho mangiato pasta per tutta la settimana.

(Messaggio di stamattina dell’Orso: “Amore, sto tornando! Dovrei arrivare alle 22!”
io: “Che bello, allora ti aspetto per cena!”
Orso: “Sì, così finalmente mangio pasta che è una settimana che non la mangio!”)

Ecco.

Be in love, be merry.
Ma soprattutto, be senza fare any plan.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...