scommetti sul 3!

Sono entrata ufficialmente nell’inverno. Ok, è l’inverno australiano e finora non è mai sceso sotto i 22 gradi ma insomma loro lo chiamano inverno e io mi voglio integrare.  Non sarò certo la prima a dirlo, in rete ci saranno migliaia di blog di emigrati in Australia che ne parlano,  il mondo è così GIA’ pieno delle informazioni che vorremmo dare che a volte penso davvero che la soluzione a questa sovraesposizione di app, di notizie,  di podcast,  di programmi on demand,  di giornali on line che riportano notizie già date da altri ma in altre lingue,  di post personali ma scritti per trarne profitto;, di soluzioni a Yahoo questions che bastava chiedere alla nonna,  ecco io a volte penso seriamente che sarebbe cosa buona,  giusta e sensata chiudersi in un faro con i classici della letteratura dell’ottocento e del novecento e spegnere tutto ma poi penso anche che il mondo non smetterà certo di correre se mi fermo io e che la decrescita felice sia un modo di coprire la propria sostanziale pigrizia e la propria infinita arroganza e che invece nel mondo, anche, anzi soprattutto,  come è diventato bisogna invece sporcarcisi le mani, fosse anche la nostra una unica ed effimera operazione di riduzione e sintesi.  

E quindi,  premesso tutto questo,  e si,  io sono una di quelle che non mette foto e che non cerca d’essere coerente o utile perché il blog lo tiene per raccontare e per comprendere,  sono rimasta perplessa davanti alle palme addobbate in centro città con le luci di Natale.  Sì,  lo so, mille altri lo avranno detto: ma io venivo da 16 gradi sotto l’equatore e dopo,  camminando camminando,  come diceva Anna Oxa,  venivo dal Tropico del Capricorno,  per me in questo Paese dove per strada si trovano i canguri  e dove le mie amiche mi invidiano per esserci venuta in vacanza,  per me qui era sempre estate.

 

 

 

E invece per loro è Natale. 

Annunci

2 pensieri su “scommetti sul 3!

  1. duepassietorno ha detto:

    a me però gli australiani non sono sembrati tanto diversi dagli europei… cioè, per intenderci: gli americani sono molto, moooolto peggio…
    🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...