Qual è la tua nuova situazione sentimentale?

Chi mi legge da un po’ lo sa: sopporto poco e male le intrusioni dei social network nella vita privata.
Ho sterilizzato Facebook da contatti strani, nessuno mi può aggiungere a meno che non glielo chieda io, i miei studenti vedono solo la foto profilo di cinque anni fa (ovviamente i miei studenti di cinque anni fa, che adesso sono maggiorenni e poi in Turchia i ragazzi usavano solo Facebook e Youtube che dovevo fare? Dirgli di no era equivalente a spezzargli il cuore e loro mi hanno pazientemente spiegato che in turco c’è un proverbio che fa: “piuttosto di spaccarmi il cuore, spaccati la testa” e io… alla mia testolina ci tengo!), ho una foto profilo di sei-sette mesi fa e non aggiorno praticamente mai.
E uno potrebbe chiedersi: e che te lo tieni a fare?
Lo tengo perché ci sono delle pagine che mi interessano, delle persone con cui riesco ad avere contatti solo lì (cambiando quasi Paese ogni anno negli ultimi sette/otto anni ho anche cambiato diversi numeri di telefono) ma poi, diciamoci la verità: lo tengo per vedere cosa postano gli altri.
Questi altri postano cose che spesso mi divertono.
Ma sono pochi, e sono nella lista “Amici stretti”.
La maggior parte posta cose che mi fanno arrabbiare e maledire la democrazia di parola. Questi fanno parte dell’affollatissima “lista nera”.
Gente che non posso togliere (se la prenderebbe, sì, non lo so perché la gente ha sviluppato questa forma di rancore per gli altri, ma a me non importa sapere che l’amichetta che avevo a tre anni e che non sento più da allora non mi considera tra le sue amicizie strette di ora, non mi ferisce, mi sembra il naturale corso degli eventi; ma agli altri sì, e mi adeguo a non ferirli) se ne sta lì a pubblicare link di giornali che è meglio non cliccare, battute da smemoranda e insulti vari.
Ma questo è il meno.
La gente mette la faccia, nome e cognome e poi scrive cose privatissime.
Cose che non vorresti far sapere al tuo fidanzato, magari: “Mi dispiace tanto che non potrò mai mettermi l’abito da sposa perché ho avuto due figli da uno e non siamo sposati eppure questo abito mi piace così tanto”.
Cose che non vorresti far sapere agli amici della tua ex: “Dopo tre anni di fidanzamento è così strano essere di nuovo single, mi sono svegliato stamattina e non so se riuscirò ad andare avanti”.
O cose che non vorresti far sapere a tua mamma: “Domattina farò di nuovo colazione col Montenegro”.
Cose che non vorresti far sapere al tuo capo: “pausa pranzo con spaghetti e whiskey!”.
Cose che non vorresti far sapere alla tua suocera: “nel mio lavello ci sono i piatti sporchi di notte!”.
Cose che non diresti mai veramente a tuo marito: “vorrei mummificare mio marito”.
Cose che preferiresti non far sapere alla tua prof di geografia: “andiamo a Fuerteventura quest’estate? -Sì, sì! Andiamo ai Caraibi!”
Cose che non vorresti far sapere al Commissariato più vicino: “Mi sono stancato! Ci vuole una rivoluzione! No, ci vuole una guerra!!! Bisogna ammazzarli tutti!” oppure “modalità killer attivata!”
Cose che non vorresti far sapere alla tua prof di italiano: “Mollerei tutto ed andrei in Equador!”
Per evitare tutto il marciume che c’è con parolacce, insulti, offese etc etc etc.
(Tutti gli esempi sono stati presi da stati reali di gente letta su Facebook).
Insomma oggi apro e trovo la domanda che c’è là sopra: “qual è la tua nuova situazione sentimentale?”.
Ma per piacere, perpia.

Annunci

2 pensieri su “Qual è la tua nuova situazione sentimentale?

  1. duepassietorno ha detto:

    certi tipi di domande non sono autorizzati a farle neppure gli “amici stretti”, figuriamoci un computer…
    e io che stavo pure pensando di tornarci!
    A

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...