Amiga mia… sappi che quando pen(s)i alla te che eri non sei mai obbiettiva.

Mi sono venuti vari spunti di riflessione in questi giorni. Dovrei meditarci sopra più a lungo, intanto però mi segno questo.

Te quiero. Ho un collega spagnolo, sempre gentile e disponibile: mi ha insegnato un sacco di cose, soprattutto all’inizio… quando io avevo una faccia più spaventata degli alunni. a quanto pare il buon sentimento è ricambiato e un giorno prima di uscire da lavoro mi ha detto te quiero.
Sono rimasta interdetta.
Sì,dopo aver studiato spagnolo quattro anni ed aver abitato in Spagna altri due, lo so che il te quiero spagnolo non è i nostro ti amo ma il nostro ti voglio bene (in molti gradi e forme). E infatti mica sono rimasta senza parole per quello.
Ma perché in quel momento ho realizzato che nonostante i due anni di storia con uno spagnolo, semi convivenza, drammi etc etc etc non me l’aveva mai detto.
Nessuno mi aveva mai detto te quiero prima d’ora.

Sto leggendo un libro che comprai allora. E come tutti i libri che ho comprato nel periodo in Spagna è pieno di scritte sulle pagine bianche prima della copertina finale. Scrivevo come stavo (male). Quando mi capitano per le mani ricordi di quei due anni, quando mi rileggo, quando una associazione di idee mi rimanda là… mi arrabbio.
Come ho fatto a sopportare tutto quello? Certo, non bisogna guardare il passato con gli occhi di ora. Ero più piccola, ero più testarda, ero più inconsapevole del fatto che ci si alza, che si va avanti, che la vita non è solo il clima.
Quando penso alla Spagna mi viene il sorriso. Ho amici là, sono stata anche bene.
Avevo un Paese che adoravo attorno, una lingua che mi veniva facile da parlare e un bel clima. Ma avevo al fianco una persona che in due anni non ha mai trovato il coraggio di mettere un punto, di prendersi una responsabilità, di crescere. Insomma, di volermi bene.

Ora ho l’amore e c’ho un clima di m*rda.

Mi sembra di capire che nella vita non si possa avere tutto.

Annunci

Un pensiero su “Amiga mia… sappi che quando pen(s)i alla te che eri non sei mai obbiettiva.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...