Lista di cose da fare prima dei 30 anni: Virgh risponde

Già.
A quanto pare ben trentasette persone sono arrivate sul mio blog cercando questa fantomatica lista. E, come al solito dato il buon cuore, rispondo*.

1) Un trio.
So che è la risposta che state cercando e quindi non giriamoci intorno. La metto al primo posto così state tranquilli.

2) Un figlio.
Ammettiamolo: i papà sotto i trenta sono molto più carini è meglio diventare genitori prima, si è più flessibili e almeno si acquista un BUON motivo per le occhiaie.

3) L’inter-rail
Dai. Seriamente. Se a trent’anni non l’hai ancora fatto, allora non lo farai mai. Non diventare la copia sbiadita del te stesso che avresti voluto essere a vent’anni. Faresti pena. Soprattutto al te stesso ventenne, fidati.

4) Farsi fermare per schiamazzi notturni/sostanze psicotrope/guida in stato d’eb di fanta
No, davvero. Dopo i trent’anni, fare aprire la porta a mamma e farle trovare davanti i carabinieri non è una buona idea. Per la mamma. Certo. Ma anche per voi.

5) Andare a vivere da soli.
Ok, avete studiato all’università vicino a casa. Oppure avete inziato a lavorare subito. O avete la stessa fidanzatina dal liceo che vive nello stesso condominio. No. Se prima valevano queste scuse, adesso non più. I vostri genitori hanno il diritto ad una casa senza di voi. Non fateli arrivare al punto di dovervelo spiegare con valigie pronte sull’uscio.

6) Ubriacarsi mettendo in ridicolo se stessi
Questo non è un must. Non dovete ubriacarvi per forza fino a quel punto. No.
Però, se proprio lo dovete fare, evitate di arrivare ai trent’anni da sobri e riversare in una serata tutto l’alcol che non colsi.

7) Il giro del Sudamerica.
Once again, dire ai vostri coetanei trentenni alle prese con mutui, poppanti e matrimoni che partite per il Sudamerica potrebbe farvi apparire come i più fighi del Pianeta.
Amici, ricordatelo bene: solo a voi.

8) Andare qualche mese a Londra a fare il cameriere per migliorare l’inglese.
E’ unacosì no-no situation che non saprei neanche da dove iniziare a spiegarla. Facciamo così: a trent’anni non avete più la flessibilità di un ventenne per vivere in appartamenti condivisi, fare le lotte sulle bollette, imparare una nuova lingua… mettervi ad imparare un mestiere. E poi, se non avete avuto il coraggio di farlo finora, ci sarà stato un motivo, no? Conosci te stesso, dicevano gli antichi.

9) Leggere libri come Il piccolo Principe, L’alchimista e Siddharta.
Prima dei trenta (ma diciamo pure prima dei venti) fate tenerezza.
Dopo fate pena.

10) Sposarsi.
Questa è come per il punto 2. Se fin da piccoli avete saputo che il vostro futuro sarebbe stato in coppia e con prole, perché aspettare? Non aspettate di “sentirvi sicurissimi”, il mutuo, la rava, la fava. Fatelo! Dopo i trenta, ovvio che potete ancora. Ma la freschezza del book fotografico non ve la restituisce nessuno.

11) Fare bunjee-jumping o come si scrive
Se volete farlo, meglio prima di iniziare la lista degli acciacchi.

12) Farsi spezzare il cuore.
Va fatto presto, il prima possibile. Nel caso, prima dei quindic’anni. Se avete tardato, cercate di farvelo spezzare ora, adesso, subito. Dopo i trent’anni, se non ve l’hanno mai spezzato prima… non si rimargina più.

13) Votare Radicali.
Non c’è bisogno di commentare.

14) Andare nel posto che avete sempre sognato.
Ognuno di noi ha una passione segreta per un posto. Chi l’Australia, chi Zanzibar, chi Israele, chi Parigi, chi la Giamaica, chi Venezia. Mettete i soldini da parte ed andateci. Prendete un volo fuori stagione, fate una triangolazione strana, ma andateci. Arrivare ai trent’anni con il cuore troppo pieno di desiderata da compiere aumenta il rischio di frustrazione.

15) Fare regali di un certo livello ai genitori.
Siete ancora i loro bambini e li apprezzeranno di più rispetto a quando sarete solo quelli che li vogliono mandare alla casa di riposo per prendersi il loro appartamento.

16) Laurearsi.
Questo dovrebbe essere fatto prima dei venticinque, ma proprio proprio proprio, con tutte le sf*ghe del mondo, i trenta sono una buona età per capire che l’università non era una cosa per voi, se ancora non l’avete finita.

17) Cambiare idea.
Se lo fate spesso e con passione prima dei trent’anni nessuno troverà niente da ridire. Provate a farlo dopo, se avete avuto tutta una vita coerente e vedrete le reazioni. Auguri.

18) Provare.
Se ci sono cose che vi destano curiosità, provatele. Togliersi lo sfizio ora è molto meglio che quando manda in cancrena tutto.

19) Imparare una lingua straniera.
Dopo, quando dovrete farlo per necessità, sarà difficilissimo.

20) Provare a far pubblicare quel libro nel cassetto.
Fatelo ora. Prendete la lista delle case editrici ed inviatelo. Ricevere porte in faccia ora, fa meno male che a cinquant’anni, convinti di aver scritto il capolavoro del secolo.

21) Accettare serenamente le incomprensioni di coppia.
Dopo i trent’anni, fare il geloso possessivo sedicenne è da immaturi, oltre che pericoloso.

22) Imparare a fare la lavatrice.
La povera crista o il povero figliolo che vi si prenderà ha diritto a non trovarsi le maglie gialle o verdi. Soprattutto se in origine erano bianche.

23) Imparare a rispettare l’autorità.
Non importa se a casa vostra i genitori ve le hanno sempre date tutte vinte, non importa se siete l’elemento dominante nella coppia. Al lavoro, il capo è il capo. Punto.

24) Cambiare.
Casa. Lavoro. Città. Non importa. Abituatevi ai cambiamenti ora, che farlo con un bambino in braccio e un sacco di ore d’aereo non è l’ideale.

25) Cene con gli ex-compagni di classe.
A voi non piacerà vedere le stempiature sulla testa di quello carino della classe, o la panza di quella bella della scuola. Fate le cene prima del patatrac. Conservate bei ricordi di gente che tra un po’ non sarete più in grado di riconoscere.

* Quando ho iniziato a compilare la lista ho scritto: “Poi qualcuno mi spiega cosa c’è di male nel farle a trentanni e un giorno o cosa cambia dall’avere trent’anni all’averne 29, ma ecco, io finché ne ho ventotto… insomma, non sono problemi miei.” In realtà mentre scrivevo mi sono resa conto che corre una linea sui nostri trent’anni: quello che era tollerato non lo sarà più, e ciò che era divertente diventa patetico.

Annunci

9 pensieri su “Lista di cose da fare prima dei 30 anni: Virgh risponde

  1. Topper ha detto:

    C’è roba che non farei mai, né prima né dopo i trent’anni. E c’è roba che ho fatto molto in anticipo, tipo andare a vivere da soli. Soli. Senza coinquilini. Però ti assicuro che molti under 30, pur provandoci, non sono in grado di farlo. Poi la lavatrice: quella è facile, il problema è stirare le camicie, almeno all’inizio. E il giro del Sud America lo farò a cinquant’anni. E più che votare radicali, preferisco lo sciopero della fame.

    Mi piace

  2. Liuri ha detto:

    Assurdo che 37 persone cerchino una lista di cose da fare prima dei 30 anni…
    Io li ho compiuti 2 giorni fa (proprio quando hai scritto il post) eh beh..ho fatto tanto di quello scritto qui, tranne laurearmi (non avevamo le possibilità economiche e mi hanno mandato subito a lavorare). Però il lavoro mi ha permesso di fare tantissime cose come andare a vivere da sola e vedere il luogo dei miei sogni, viaggiare e sposarmi…i figli…beh…occhio, perchè è vero che bisogna farli da giovani ma ci sono casi e casi…la mia vicina ad esempio ha 43 anni ed ha conosciuto suo marito 4 anni fa…Altre cose scritte qui non posso farle, altre non le farei mai!
    Buone vacanze!

    Liked by 1 persona

  3. giuliacalli ha detto:

    Capito ora su quest vecchio post. Anche per me molti punti sono arrivati dopo i 30, e la gran parte di loro sono arrivati nel momento giusto, a prescindere dal dato anagrafico. La 17 però, concordo con te, è veramente un casino quando arriva dopo i 30.

    Liked by 1 persona

  4. Paolo ha detto:

    Ciao,

    Io ne ho compiuti 29 da pochi giorni. Sono indietro. Ho vissuto una storia con una ragazza prima dei 13 e mi spezzò il cuore. Poi, niente.
    Mi manca l’amore e, quindi, mi manca tutto. Non è un post per lamentarsi ma ho poco da dire. Avrei voluto vivere in maniera migliore ma non è stato possibile e non solo a causa mia.
    Cercavo una lista di cose da fare ma so bene quali hanno la priorità nella mia vita altrimenti dopo sarà psicologicamente più dura.

    Liked by 1 persona

    • virginiamanda ha detto:

      Ciao Paolo! Guarda che i 30 anni sono più una tappa mentale che effettiva. E’ solo una spinta per capire che stiamo diventando grandi e dobbiamo essere sicuri della strada che stiamo percorrendo. Tu sai cosa devi fare, l’amore a volte fa dei giri inaspettati, e richiede pazienza e un po’ di volontà. Tanti auguri per i tuoi 29 anni, ti auguro nuove consapevolezze e nuovi traguardi!
      Un abbraccio

      Mi piace

  5. Paolo ha detto:

    Ciao Virginia,

    Grazie degli auguri che apprezzo sinceramente. La società purtroppo funziona secondi le sue “regole”. Mancare di certe tappe sui 30, poi, rende tutto più complicato e arduo. Va bene. Accettiamola così è facciamoci forza!
    Auguri di buon anno a tutti voi.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...