And the winner is 5 aprile (part one)

Ieri, cinque aprile.

Vado a dormire all’1, mi sveglio alle 7 e scrivo la parte conclusiva della tesi. Scrivo scrivo scrivo.

Alle 11 va via la corrente e perdo due pagine. Don’t worry, riscrivo.

Alle 13 ho  appuntamento con la Prof, mi sto vestendo, dopo aver salvato tutto, e mi suona il telefono.”Buongiorno chiamo dalla Segreteria di Lettere” dai fate presto che devo andare dalla prof.

“Dovrebbe venire a consegnare il libretto”, va bene, vengo domani, grazie arrivederci.

Ore 13|:30 vedo la prof, mi dice che va tutto sommato bene, giustifica, fai l’interlinea, ti correggo questo se non ci sono grossi problemi ti mando una mail, auguri e buona Pasqua”.

Ore 14:00 vedo l’altra prof (supposta correlatrice che invece non sara’ la correlatrice, ma che e’ quella che ne sa di piu’ della roba che sto scrivendo, sentiamo che dice) dice che va bene, lei se la legge VOLENTIERI. (giuro, ha detto proprio cosi’, volentieri, ma prof, non la leggo volentieri neanche io che l’ho scritta!!!)

Mentre sono a ricevimento mi richiama la Segreteria, chiamano una, due, tre volte.

Esco  e li richiamo, non rispondono.

Vado a casa, prendo il libretto arrivo in segreteria e faccio LA TERRONATA (moroso molto orgoglioso) ovvero mentre li’ c’ e’ gente in fila da ore con il numerino in mano, io entro dal portone, ATTRAVERSO a grandi falcate l’atrio ed entro nella sala degli sportelli, passo sicuro, finta di niente, e mentre ho gia’ sulle labbra la frase”Fatemi parlare con il RESPONSABILE” uno mi saluta, ed il mio cervello lo ricollega ad un amico di una mia amica che ho visto ad una festa a dicembre. Si avvicina e mi chiede se ho bisogno di qualcosa, dico che ricevo uno stalking assiduo dalla segreteria e vorrei sapere di che si tratta, e li’, il momento The BEST OF in cui tizio  (mi ricordero’ solo dopo il nome) mi apre la rta e mi fa entrare direttamente nelle segrete sale della segreteria .

Mi porta all’amanuense incaricato della mia carriera scolastica che con fare cupo mi fa sedere e mi dice:”SIGNORINA ABBIAMO UN PROBLEMA”.

Ecco, nel caso in cui si fosse perso il filo, vorrei ricordare che io in quel momento sono una che nell’ultima settimana ha dormito non piu’di tre ore per notte, non ha visto il colore del sole, ha perso due pagine per la corrente saltata allae undici, non ha ancora mangiato ed ha appena sostenuto due colloqui importantissimi con esimi professori dalla chiara fama, IL TUTTO CON IL FINE DI LAUREARMI.

Cosa potra’ mai fare una in queste condizioni davanti al monaco benedettino degli incartamenti universitari che dice signorina abbiamo un problema? Ammazzare? Avere un infarto (l’ennesimo, tra l’altro)?

(continua…)

Annunci

6 pensieri su “And the winner is 5 aprile (part one)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...