Sunshine

Dicono che il passo più difficile per un corridore sia il primo fuori dalla porta di casa sua.

E’ vero.

Molte volte mi sono trovata a prendere delle decisioni mentre altri mi dicevano “cosa stai facendo?”, come quando ho preso l’aereo per la Spagna pensando di rimanerci un mese (ma non hai un lavoro! Ma non hai i documenti spagnoli! Ma è agosto! Ma non troverai niente!) e restandoci più di due anni, come quando i posti per la Spagna erano finiti ed ho preparato l’esame di francese in due giorni e ho vinto la borsa di studio per la Francia (ma cosa stai facendo? ma se poi rimandi la laurea? ma ti servirà?), come quando ho mandato senza pensarci la domanda per la Turchia e me l’hanno accettata (ma cosa stai facendo? ma senza sapere la lingua? ma rimandi la laurea?).

Di questi “colpi di matto” me ne devo ricordare più spesso.

Per quello stamattina quando la mia amica lettone mi ha scritto che viene in Italia, se possiamo vederci a Rome, Florence or wherever mi sono sentita contenta.

Lei è partita con due euro in tasca un paio di mesi fa per Barcellona, l’ha deciso su due piedi, non ce la faceva più di stare in una Lettonia senza prospettive per chi come lei non vuole conformarsi ed ora è felice e viene a trovarmi.

La chiamano sunshine, ed hanno ragione, perché da quando l’ho sentita mi sono ricordata delle “sciocchezze” come le sue che ho fatto anch’io e mi sono subito sentita brillare di nuovo.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...