Miss credente

Ma tu, mi chiede un po’ titubante B.I. (B. I. sta per boccia impestà che è come nel Veneto del sud tendiamo a chiamare i ragazzini che non hanno ancora chiare varie cose del vivere da grandi) (nello specifico, B. I. è la ragazzina quattordicenne a cui faccio ripetizioni di francese, spagnolo, inglese, latino, italiano e geografia, ebbene si, signori miei, al mondo c’è anche chi contratta qualcuno per avere delle ripetizioni di geografia, neanch’io l’avrei mai immaginato, ma meglio così) ma tu, chiede, di che religione sei? O magari sei atea?

Sorrido, dico, no, non sono atea.

No, perché sai, spiega, anch’io, io sono cattolica, però vedi, ormai con tutta questa gente che non crede o magari viene da altre parti o magari sono di altre religioni, ecco, uno non lo sa mai, allora per non fare brutte figure, chiedo prima.

A me, ha fatto una gran tenerezza.

(Il titolo è dato da un errore che ho trovato su un suo dettato, ed ho pensato che sarebbe carina come fascia dopo quella di miss in gambissima)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...