Mi ha guardato, ma io non l'ho visto, ho continuato a camminare.
Mi ha affondato i denti sul collo, al lato destro, spostandomi leggermente i capelli.
Ma io non l'ho sentito, ho continuato a camminare.
Ed ha iniziato a succhiare, a succhiare, piano piano piano e poi sempre più forte.
Ed io camminavo ma non sentivo niente.
E poi le punte delle dita hanno iniziato a diventare bianche, la mani a perdere sensibilità, faticavo a stringere il pugno, ma ho pensato fosse il freddo.
Ho messo le mani in tasca ed ho continuato a camminare.
E intanto succhiava succhiava, succhiava.
I miei passi hanno iniziato a farsi pesanti, difficili, lenti e la mia testa a girare.
Solito calo di pressione, ho pensato ed ho trovato una panchina.
Mi sono seduta, aggrappandomi allo schienale.
Un'improvvisa fitta al lato destro del collo mi ha spinto a toccarmi e lì l'ho sentito.
Mi sono girata, mentre sulle mie mani, ormai bianche, scendeva il sangue della ferita.
L'ho guardato e l'ho salutato.
Ha fatto finta di niente, come fosse un passante che per caso si era seduto sulla stessa panchina. 
Ha guardato altrove.
Ho sorriso nel mio solito modo, alzando solo la parte sinistra delle labbra. Gli ho chiesto: quando la smetterai?
Si è girato come scosso da un rumore inaspettato, mi ha fissata.
Con tutta la calma del mondo, come se, con il collo gocciolante sangue e pallida potessi aspettare ancora.
Ho guardato davanti a noi, mentre aspettavo la risposta. Le foglie gialle, per terra. Macchine ferme al semaforo, poco lontane da noi. Chiacchere tra due signori che portavano a spasso il cane, aspettando che diventasse verde.
Ha sorriso, ha sistemato il colletto, si è guardato le mani.
Mi ha risposto, infine.
Mi ha detto quando voglio.
Proprio così.
Dì la verità, che ti piace, ha aggiunto, sornione.
Non mi piace affatto, ho risposto stizzita. Non mi piace affatto essere così debole da non poter camminare, così fragile da non poter parlare, così delicata da farmi portar via dal vento.
Sicura? Ha chiesto lui.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...