Succede questo: a marzo conosco il tedesco, grandi promesse, ammmore, mari e monti.
Lo lascio una ventina di giorni fa.
Da quando siamo tornati nei nostri rispettivi Paesi dopo la Turchia lo sento solo via mail.
Lo lascio quindi via mail (l'hai voluto tu). A questo non viene in mente d'usare il telefono.

Neanche una volta lasciato, si fa andare bene le spiegazioni, incassa con classe e gentilezza, mi augura un futuro radioso e amen. Insiste un minimo per sapere se il 6 agosto può venire lo stesso a trovarmi. Gli dico: da amici. mi dice da amici no.
Amen.

Passano i giorni, proprio il 6 agosto, se avessimo continuato, avrebbe dovuto venire in italia a trovarmi.
Nessun segnale da parte sua. Un po' piccata e comunque rasserenata gli scrivo: un po' m'aspettavo saresti venuto lo stesso, vuol dire che neanche tu ci credevi così tanto, dai.

Errore.
Madornale.

Mai aspettarsi che gli ex siano persone lucide.
Mai.

Inizia a scrivermi che anche se deve farsi 500 km in più basta un segnale e lui viene lo stesso. Ma non da amici.
Dico: se vuoi venire, così parliamo faccia a faccia (e non via mail), vieni, ma non ci sarà niente tra noi due (leggi: scordatela). (T'ho pure già lasciato, se vieni in Italia a farti lasciare di persona son solo 'az*i tua). Dico: facciamo così, vediamoci in stazione a Verona (quattro ore da qui, otto da lì), parliamo e poi ognuno a casa sua.

Era mattina, mi ero appena svegliata. Ci sembrava (a me ed al mio unico neurone addormentato) la decisione migliore.
Poi, svegliandomi del tutto ho realizzato che non fosse proprio una grande ideona: ma tu fai venire uno dalla Germania dopo che l'hai già lasciato per lasciarlo a voce? Ma sei cretina?
E infatti.

Gli dico di non venire.
Glielo ripeto.
Mi scuso infinitamente ma gli ribadisco che la cosa mi sembra insensata. Tante care cose.

Non risponde.

Non risponde.

Mi chiama.
(Evviva!!! Dopo due mesi ha scoperto la funzione del tasto verde del telefono!!! Evvai!)
Non rispondo.
Messaggio.
"Vengo lo stesso, dove sei?"

Ribadisco che è insensato, che io sono a Firenze, non ci vado a Verona, non stia a venire, tante care cose e scuse.

"Non ce la faccio più a stare senza di te, sono già in macchina"

Non rispondo.

Stamattina mi chiama.
E' a Firenze.

"Ci credo e voglio vederti. Perdonami dovevo almeno provarci. Decidi tu se finisce la nostra storia o le dai un valore"

AUGURATEMI BUONA FORTUNA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...