Qualche tempo fa, in Turchia a cena.
Un professore sessantenne norvegese mi chiede: ma perchè non vieni in Norvegia? Si guadagna bene, si vive bene, siamo in pochi e ci vogliamo tutti bene.
Beh, dico, ci posso pensare, magari l'anno prossimo, chissà.
La collega quarantenne olandese si gira e chiede: ma prima della Turchia, in quali altri Paesi hai lavorato?
Un periodo in Francia, uno bello lungo in Spagna e l'anno scorso in Italia, rispondo.
Mi guarda. Sorride e afferma: immagino che tu non ce l'abbia un fidanzato.
Io rido.
Lì per lì non ho saputo cosa risponderle.
Stanotte, in vasca, dopo un messaggio che diceva "stai attenta domani a fare l'autostop [con faccina sorridente]" mi è venuta in mente questa scena a cena di qualche mese fa.
E pure la risposta che avrei dovuto dare.
"Diciamo che è molto paziente!"

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...