Da circa dieci giorni ho una nuova coinquilina.
La chiameremo Giacobba.
Giacobba è tettesca, in tutti i sensi e pure cubica, in tutti i sensi.
Giacobba ha portato una ventata di ottimismo nella mia vita.
Giacobba ha la mia età (anzi, nove mesi di più, precisiamo) e non ha ancora finito l'università. Come me! Solo che io, per l'appunto, ho nove mesi di meno.
Giacobba è qui ma non sa perchè, come me appunto, solo che io ci sono arrivata sei mesi prima e ho nove mesi di meno, nel caso in cui a qualcuno fosse sfuggito.
Giacobba è un po' tedesca.
Un bel po'.
Giacobba se si muove ha la finezza e la grazia della Tata del Conte Dracula, il cartone animato.
Giacobba appena arrivata ha pulito casa.
Tutta casa, comprese le stanze che sono chiuse perchè non le usiamo mai.
Giacobba ha subito messo almeno tre buste per la raccolta differenziata.
A nulla è valso spiegarle che in Turchia la raccolta differenziata non c'è.
Ja, ha risposto Giacobba con gli occhi iniettati di sangue, rimettendo a suo posto le buste di plastica.
Giacobba ieri sera mi ha chiesto perchè in Italia la gente vota ancora Berlusconi. Le ho spiegato della De Filippi, della gente che la guarda, di quelli che non leggono, dell'analfabetismo latente. Giacobba ha messo le mani sui fianchi (movimento che ha spostato l'asse terrestre di un altro po') e ha detto risoluto: in Cermania no sarebbe possibile, no.
Giacobba domani vuole andare in gita. Ho detto che possiamo andare a visitare Troia, a un paio d'ore di autobus.
Giacobba ha sentenziato che ci si sveglia alle sette e si parte alle otto.
Giacobba mentre lo diceva non ha battuto ciglio.
Giacobba per ringraziarmi di aver cucinato le altre sere ha preparato lei la cena stasera.
E mi ha preparaten piatten tipiko di Vestfalia: ovvero patate, cetrioli, senape, mayonese, pomodori, uova.
Giacobba secondo me mi vuole ammazzare.

Annunci

4 pensieri su “

  1. anonimo ha detto:

    jiji sembra la mia ex coinquilina belga.
    Un giorno ti devo raccontare cosa fece con la spazzatura e la lite tra lei e il sudafricano di etnica Zulu. Con l'accento sulla prima U.

    Vabbè Virgh, disfruta de la compañera alemana e dei chili di maionese. Quando vieni a vivere con me, così la sera mi prepari la cena pure a me?
    Baccalá alla vicentina, grazie.
    Sono sicura che lo sai fare e io non l'ho mai provato. Jijij.

    Una che è stata troppi anni nell'oceano e ancora non ha cercato un nuovo nick.

    Mi piace

  2. Virginiamanda ha detto:

    Jijiji 😀
    Lo sai che verrei anche subito, il posto dove stai è uno tra i miei preferiti del mondo mondiale 🙂
    Però il baccalà alla vicentina non l'ho mai fatto… faccio un tiramisù? Un piatto di mussetto e polenta?
    Tutto bene tu?

    Mi piace

  3. fughetta ha detto:

    Dopo tre mesi di belgio in compagnia quasi esclusiva di stranieri penso di poter dire che ormai sul cibo sono pronta a veder di tutto.
    A brevettarlo, lo scambio di battute su B., c'è da diventare milionari. Mi sono riconosciuta in ogni parola!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...