Che poi alla fine il problema è sempre lo stesso. 
Lo scarto tra quello che io conosco di me stessa e quello che vedono gli altri. Tra quello che conosco io includiamo i miei difetti, tutti, senza sconti. La mia indecisione cronica, la mia debolezza, la mia incapacità di prendere di petto i conflitti, il mio infantilismo… Tra quello che vedono gli altri dovremmo inserire tutte le cose belle che possono colpire superficialmente gli estranei: viaggio, mi sposto, studio, so le lingue, rido…
Non mi preoccupa molto chiarire la mia identità agli occhi di chi non sono sicura abbia un peso.
Ma quando devo fare delle scelte che implichino il lasciarmi conoscere approfonditamente, questo scarto mi spaventa.
E se tu avessi visto solo la parte bella?
E se davanti alla fragilità ti sentissi truffato o deluso?
Io non ce la farei a sopportare d'aver deluso oltre a me anche te.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...