L'altro giorno in classe una ragazza mi ha detto che il suo nome significa longing, e me l'ha tradotto come mancanza.
Eppure non è veramente così.
La lontananza è diversa dalla mancanza. La lontananza è un sentimento di per sè, nonostante in realtà sia un semplice e mero dato fisico. Sono qui e non sono lì, è un fatto.
Eppure non è così. Non è solo un dato fisico, non è solo un fatto.
La lontananza è anche uno stato umano. Una condizione per cui dal fatto di essere qui e non essere lì sei impossibilitata a fare cose che essendo lì invece faresti, che poi non è vero, o almeno non è sempre vero. Avresti però la possibilità di farle. Ed il fatto di essere qui invece di essere lì te la toglie quella possibilità.
Non è un sentimento negativo, come è la mancanza, che come dice il nome, funziona per sottrazione.
E' l'essenza dell'essere umano.
La continua impossibilità di fare qualcosa che nella nostra testa sarebbe meglio, molto meglio comparato con quello che facciamo dove siamo.
Anche se possiamo solo immaginarlo, perchè, appunto siamo qui e non siamo lì.
Io non immagino molto, non sto usando molto la testa in questo periodo.
In compenso però la pelle sente una lontananza irriempibile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...