Ma insomma, è sbottata lei, non puoi iniziare una storia con un foglio già scritto e pieno! Dovresti iniziarla con un foglio bianco.
Si, ho detto io, ma non posso neanche fare finta di non aver mai vissuto le esperienze che ho avuto, di non essere mai stata delusa, di non aver mai aspettato inutilmente qualcuno, di non aver mai dormito abbracciata a qualcuno, di non essermi mai svegliata con la sensazione di fastidio, di non aver mai pensato che fosse per sempre, di non aver mai desiderato, accettato, gemuto, rifiutato, scostato, insultato, lasciato, insultato, gridato, stretto, allentato, osservato, fissato, distolto, glissato, accarezzato, approfondito, raccontato, ascoltato, discusso, rincorso, corso, chiamato, risposto, deciso, amato.
Come faccio, le ho detto, ad avere il foglio bianco?
Io voglio delle cose, le ho detto, e lo so che sbaglio ad avere una lista… le dicevo, guardandola annuire scocciata.
Lui è premuroso, attento, gentile, convinto, solido, deciso… così come l'uomo scritto sulla lista.
Ma proprio dopo aver parlato con lei c'ho ripensato: finora ho fatto finta di non sapere cosa c'è dietro. Dietro ogni uomo così ci sarà sempre un uomo che non mi spaventerà, che si lascerà addomesticare ed ammaestrare finchè non m'annoierà, che mi metterà con diligenza e caparbietà un quadrato di mattoni attorno, che mi prometterà casa e cose.
Ho sempre cercato quel tipo di uomo. Da lista. Forse devo rendermi conto che se c'è, mi stanca.
Forse devo ammettere che il foglio scritto lo posso anche strappare, che non serve a niente.
Non serve a niente aver vissuto, aver amato, diceva Pasolini. Diceva che conta solo l'amare, solo il vivere ora.
Io non lo so se nel futuro conterà qualcosa essere stata tutte quelle cose là sopra, visto che non torna mai quello che hai già fatto. Non torni mai neanche tu. E se anche gli uomini che incontri si assomigliano, sono diversi. So che vorrò una persona. Punto. E che dovrò condividere la metà delle responsabilità: se va bene e se va male.
Devo davvero sedermi davanti alla persona nuova come una persona nuova. Con un foglio bianco.
Senza fare finta di non aver vissuto, sapendolo, sì, certo. Ma pretendendo che la nuova storia, la nuova persona sia nuova davvero. E permettendomi di essere nuova e bianca anch'io.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...