RAPPORTI

I rapporti sono come nuvole dice Niccolò.
Invece no.
I rapporti vanno seguiti, e bisogna stare sempre attentissimi. E' come se fossimo legati dalla testa ai piedi come dei rocchetti, da fili di vari colori, che partissero in tutte le direzioni, come santi sebastiani.
E questi fili poi legassero altre persone che a loro volta hanno dei fili che le legano ad altre e via di seguito.
Se tiriamo da una parte per avvolgerci un altro po' e quindi avvicinarci a qualcuno, riducendo la distanza dei fili, anche tutte le altre persone che sono legate a noi da altri fili sentirebbero lo scossone.
E' impossibile stringere il legame, è impossibile avvicinarsi ad un altra persona senza che gli altri ne siano coinvolti.
Voler fare i rapporti sa soli, pretendendo di potercela fare a mantenere le relazioni in compartimenti stagni è un'utopia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...