CAN’T HAVE IT ALL

Mi sono svegliata, ed ho visto che la persona che dormiva al mio fianco non era quella che volevo io. Che i movimenti venivano facili, che le carezze automatiche, ma che non era quello che volevo io. Che invece con quello che volevo io i movimenti venivano scattosi, impacciati, pieni di spinte interne e di barriere da superare.
Com'è possibile che con gli sconosciuti al nostro cuore sia così facile fare, sia così facile stare, sia così facile tutto?
Com'è possibile che i sentimenti complichino invece di semplificare?

E da quella diavoleria senza senso di facebook mi sono resa conto che quello al cui servizio ho messo i miei sospiri e pensieri negli ultimi tempi molto probabilmente se la sta facendo con qualcuna. Potrei chiedere, potrei fare, potrei insultare, potrei arrabbiarmi, potrei andare là e guardarlo in faccia.
E' salutare davvero?
E' salutare davvero sentirci dire quello che abbiamo paura di sentirci dire?
Devo stamparmi in testa che quando mi piace qualcuno molto è possibile anche che a lui io non piaccia così tanto? Che quando le cose evidenti hanno bisogno di interpretazione per essere ridotte a quello che voglio io forse non vanno così bene?
..che debba forse rassegnarmi a capire una cosa che stamattina mi ha fulminato all'improvviso?:
Ovvero che non ho bisogno di sesso, ho bisogno di affetto.

0 thoughts on “CAN’T HAVE IT ALL

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...