Una valigia, ancora.

Una valigia, ancora.
Non le conto più le case e le valigie che ho cambiato.
Eppure ogni volta è diverso.
Stavolta di diversa c’è la consapevolezza che stavolta non me ne vado perchè scelgo d’andarmene, ma perchè non è questo il mio posto.
Strano eh?
Eppure qui ci sono i miei libri, il mio letto, le mie cartoline appese. Ma appena appoggio qualcosa, qualcuno la sposta. E la sposta per farmi capire che io qui non posso appoggiare le mie cose, non possono mettere radici qui i miei sogni ed il mio futuro.
Questa non è casa mia.
Casa mia è altrove, magari anche solo ad un chilometro da qui, ma non qui.
La valigia aperta mi guarda.
Domani si parte.

Annunci

0 pensieri su “Una valigia, ancora.

  1. lunaticus ha detto:

    Anch’io sono partito….l’importante e’ essere consapevoli di quello che si fa senza rimpianti o pentimenti….non si sa mai se si fa la scelta giusta ma crederci puo’ aiutare molto….buon viaggio un abbraccio

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...