“Orso! Ma veramente ci siamo sposati!?” – “Miii, amò che anzia!” – Quarta parte

Continua da qui, qui e qui. E quindi mi trovavo in camera, da sola, a sentire i rumori degli invitati che via via arrivavano e dell'Orso non c'era traccia. Alle 18:30 mi sono fatta forza e sono scesa. "Tanto, quanti vuoi che siano?" mi dicevo mentalmente per darmi coraggio. "Quasi tutti mi hanno detto che … Leggi tutto “Orso! Ma veramente ci siamo sposati!?” – “Miii, amò che anzia!” – Quarta parte

Annunci

“Orso! Ma veramente ci siamo sposati!?” – “Miii, amò che anzia!” – Terza parte

Prosegue da qui e qui Ieri sera, mentre tornavamo in albergo mano nella mano dopo aver mangiato l'ennesimo piatto dal nome impronunciabile che dopo lunghissimi secondi di incomprensione diventa sempre una cosa puntata da un dito in una conversazione da film muto tra me e il ristoratore (quando vi dicono che l'inglese e' una delle … Leggi tutto “Orso! Ma veramente ci siamo sposati!?” – “Miii, amò che anzia!” – Terza parte

“Orso! Ma veramente ci siamo sposati!?” – “Miii, amò che anzia!” – Seconda parte

Continua da qui. Qualche giorno fa,  l'Orso ha alzato gli occhi dal suo piatto stracolmo per la colazione (volete vedere l'Orso che impazzisce?  Dategli un buffet.  Anni che viaggiamo e frequentiamo alberghi - quando ho conosciuto l'Orso lui era in trasferta e in un hotel ci abitava,  per dire-  e ancora è incontenibile l'entusiasmo con … Leggi tutto “Orso! Ma veramente ci siamo sposati!?” – “Miii, amò che anzia!” – Seconda parte

“Orso! Ma veramente ci siamo sposati!?” – “Miii, amò che anzia!”

Dopo alcuni giorni su e giù  l'Italia (atterriamo a Milano, corriamo in Toscana per l'ultima controllata, ri-corriamo in Veneto per il battesimo), mi ritrovo alla stazione con mia sorella per andare a prendere mio cognato.  E mentre lo stiamo aspettando, vedo spuntare tutte le mie amiche. Incredibile,  contro la mia volontà,  si erano tutte organizzate … Leggi tutto “Orso! Ma veramente ci siamo sposati!?” – “Miii, amò che anzia!”

Non sapevo di dovermi sposare. Puntata n°4 “Le cose che non mi avevano detto”

Eccoci ad un passo dalla scaletta dell'aereo. Una volta salita non ci sarà più niente da organizzare, ci saranno solo imprevisti da sistemare. Ed è con la voce delle migliori occasioni che sono lieta di annunciare... [rullo di tamburi] l'ultima puntata di "Non sapevo di dovermi sposare", format di grande successo. Dopo aver blaterato con … Leggi tutto Non sapevo di dovermi sposare. Puntata n°4 “Le cose che non mi avevano detto”

Post di servizio: datemi dei consigli!

Mentre preparo una lunghissima e succosa (e probabilmente ultima) puntata di "Non sapevo di dovermi sposare", scrivo questo post di servizio (come li chiamava Dave di Daveblog all'epoca che fu e qui giravate tutti col nokia in tasca e come si stava bene e l'erba cresceva rigogliosa e qui era tutta campagna e ti assumevano … Leggi tutto Post di servizio: datemi dei consigli!

Siate adulti! (Orsù, dunque gementi e piangenti in questa valle di lacrime)

Non vorrei parlarne, e non so se si noti ma in questo blog sto bene alla larga dalle questioni politiche, religiose e dai fatti di cronaca nera. Perché non ne parlo? Per vari motivi, ma soprattutto perché sono un'adulta. Un conto è se voglio raccontare di una margherita che ho raccolto dal prato un giorno … Leggi tutto Siate adulti! (Orsù, dunque gementi e piangenti in questa valle di lacrime)

Mimosa

  Era venerdì. Io ero arrivata con mezz'ora in anticipo al lavoro. Scendendo dall'autobus ho sentito un profumo familiare, che non sentivo da tanto tempo. La mimosa.   Allora ne ho approfittato e ho fatto un giro nel parco, seguendo il profumo. C'erano due mamme, bionde tutte e due, a una decina di metri di … Leggi tutto Mimosa

E quelli fuori?

Negli ultimi tempi ho molto parlato di quello che succedeva internamente. E' tempo di parlare dell'esterno. Ecco una carrellata di personaggi che mi hanno fatto compagnia a seconda dell'umore. Chippieee!!! (Da leggere: "Cippiiiiii!!!" con entusiasmo, mentre si corre fuori dalla porta). E' un bambinetto, che chiameremo Carletto, a cui faccio lezione il sabato pomeriggio. Si … Leggi tutto E quelli fuori?

“La tua instancabile voglia di lavorare”

Ci è voluto un anno. Per non riuscire a dormire e dire: "E' passato un anno. Ok. Ma dov'ero l'anno scorso?" E così mi sono ricordata di una grigliata in terrazza a casa di un'amica. "Amica", mi sono ripetuta, mentre ormai rassegnata mi spostavo verso il divano ("Ok, stanotte non si dorme"), così amica che … Leggi tutto “La tua instancabile voglia di lavorare”