Quant’ero stanca e quant’ero contenta.

Da venti giorni sono a Londra. Siamo solo ad Aprile e quest'anno sono già stata in Spagna, Cile, Italia e Inghilterra. Ogni volta che ci penso mi sembra incredibile perché a parte cambiare lo scenario e il clima (freddo - caldo - freddino - tiepidino) ho sempre fatto le stesse cose: scrivere, studiare, scrivere, controllare … Leggi tutto Quant’ero stanca e quant’ero contenta.

Scatta!

Adesso è così: un momento pomeridiano  tra le tre e le quattro in cui papà è di sopra a dormire, fuori c'è il sole, mamma è in cucina che prepara la cena per la nipotina cantando senza soluzione di continuità "Nooooooo non si può morire deeeeeeentrooooo" e "Spunta la luna dal monte" mentre io sono … Leggi tutto Scatta!

Volere quello che si fa

Sono in Cile da qualche giorno. Nel giro di quattordici ore sono passata da essere una studentella fuorisede cui la massima preoccupazione è arrivare preparata agli esami, ad essere moglie di bella presenza (Uahahahah, sì dai: era una battuta) che accompagna il marito in trasferta e sorride alle cene. Indossando pure lo stesso paio di … Leggi tutto Volere quello che si fa

A sanremo si diventa tutti più buoni

Nell'attesa che prima o poi la Rai si renda conto di avere in casa la commentatrice più esperta e preparata (io!) e si decida a pagarmi il biglietto in prima fila (tanto ormai la poltrona di Giletti è rimasta libera e la Parietti in questo periodo è impegnata pure lei) , eccomi come tutti gli … Leggi tutto A sanremo si diventa tutti più buoni

Il copione

Sto facendo, per vari motivi diversi tra loro, i conti con qualcosa che prima d'ora non mi aveva mia preoccupato: l'età. E non perché inizi a notare i segni del tempo (due sono le cose: o sono particolarmente fortunata o sono particolarmente scema. Infatti non li noto) ma perché mi sto iniziando ad annoiare. Sarà … Leggi tutto Il copione

Tornare all’università a 34 anni.

Incredibile ma vero, ho 34 anni. E sono tornata a studiare. Studiare nel senso che viene subito in mente: sui banchi, con lo zainetto, l'astuccio con le penne e il quaderno degli appunti. Proprio così. Ci sono delle piccole differenze: lo zainetto è in pelle (di una marca impronunciabile che  comprò in un impeto di … Leggi tutto Tornare all’università a 34 anni.

I post che non ho scritto nel 2018

I post che non ho scritto nel 2018 non sono finiti nel dimenticatoio, come i presentimenti brutti che poi non si sono realizzati dovrebbero naturalmente fare, bensì, come un rigurgito o un'acidità di stomaco dei primi giorni dell'anno vengono riproposti qui. Ho pensato a lungo (ah ah ah, " a lungo", ma non diciamo fesserie, … Leggi tutto I post che non ho scritto nel 2018

Sbaracco!

Ultimo compito mandato, ultima coppia di genitori spediti oltre oceano nell'altro emisfero, e ultime valigie ancora aperte sul pavimento. Ma soprattutto... Riposino fatto! Ma quanto si sta bene a dormire? Io l'ho sempre saputo (sono nata dormendo, come ci tiene a ripetere mamma, hanno dovuto svegliarmi per farmi piangere e quindi assicurarsi che fossi viva, … Leggi tutto Sbaracco!

Il genio della lampada

Se oggi, tirando fuori le stoviglie ancora da vendere trovassi per caso una lampada a olio da sfregare per fare uscire il Genio, alla sua richiesta dei tre consueti desideri me ne verrebbe immediatamente uno solo. Dormire. Dormire tanto, dormire in silenzio, al buio, per tante ore consecutive, per giorni interi forse. In un letto … Leggi tutto Il genio della lampada

Quando sarò vecchia

farò un viaggio sull'Orient Express da Venezia a Istanbul andrò alla Serata finale di Sanremo seduta in platea organizzerò serate di lettura davanti al camino, con whisky e cioccolato belga chiamerò le mie amiche a casa per giocare a Macchiavelli, bevendo del buon porto invecchiato mi farò fare i cappotti su misura viaggerò solo con … Leggi tutto Quando sarò vecchia